Impianto Frenante Fiat Tipo - DISCUSSIONE GENERALE

MarcoT Italia
Utente
Utente
Messaggi: 590
Iscritto il: giovedì 21 settembre 2017, 18:11
Provenienza: Roma
    Windows 8 Firefox

Messaggio da leggere giovedì 29 agosto 2019, 12:37

TexTipo ha scritto:
mercoledì 28 agosto 2019, 23:17
Purtroppo mi ci ritrovo in pieno. Nonostante i 17 che credo raffreddino a sufficienza, nonostante le marce basse, nonostante come freno motore abbia iniziato ad usare anche il clima oltre che al cambio,nonostante pompassi sul pedale frenando ad intermittenza per evitare di surriscaldare, ho iniziato anch'io a sentire puzza di bruciato in discesa in montagna. A onor del vero, a parte il lato olfattivo, segni forti di fading non ne ho trovati. La corsa del pedale rimaneva grossomodo la stessa o poco più . Lieve perdita- del già scarso -mordente ma nulla di grave da segnalare. Già che ci sono, ve la racconto tutta. Poichè ero stato attentissimo ai freni (molto più che con le auto che avevo in precedenza), non appena ho avvertito la puzza, sono sceso dall'auto ed ho iniziato ad annusarla come un cane da tartufo. Ho aperto il cofano motore ma.... niente. Solo per ultimo mi sono soffermato sui freni che in precedenza avevo escluso categoricamente, sicuro com'ero che con le mille attenzioni che gli avevo dedicato, erano al riparo da tutto. Sorpresa è stata sapere che erano proprio loro i colpevoli.... Meno male che la mia condotta di guida è stata segnata dal "presentimento". A questo punto mi viene da pensare che un guidatore un po' più "distratto" poteva trovarsi in difficoltà.
Io ti posso dire che questa estate ho fatto 3.500 Km sulle alpi italiane, francesi e svizzere con decine di passi svalicati e non ho mai sentito puzza di freni surriscaldati. In compenso nelle soste accanto a me c'erano Audi, Mercedes e BMW a cui non ci si poteva avvicinare per l'odore di freni cotti che emanavano.
Basta scendere usando le marce basse (la stessa marcia che useresti facendo quel tratto di strada in salita) e frenare solo poco prima del tornante per pochi istanti.
Avatar utente
andrea.marchiori Italia
Utente
Utente
Messaggi: 99
Iscritto il: giovedì 16 maggio 2019, 15:59
Provenienza: Venezia
    Windows 10 Spartan

Messaggio da leggere giovedì 29 agosto 2019, 12:52

Io sono stato in vacanza in svizzera e bassa baviera, quindi ho attraversato le Alpi andando e tornando… qualche settimana prima ero stato in trentino… nulla di anomalo da segnalare. Sale che è un piacere, scende come le zucche.
Tipo 1.6 SW Lounge Multijet 120cv "Bat"
Nero cinema, ruote da 16", 4 deflettori, vetri oscurati, luci Osram Night Breaker Laser H7 Next Generation, griglia frontale brunita, antenna shark fin.
TexTipo Italia
Utente
Utente
Messaggi: 482
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2018, 11:32
Provenienza: Napoli
    Windows 10 Chrome

Messaggio da leggere giovedì 29 agosto 2019, 17:09

MarcoT ha scritto:
giovedì 29 agosto 2019, 12:37
TexTipo ha scritto:
mercoledì 28 agosto 2019, 23:17
Purtroppo mi ci ritrovo in pieno. Nonostante i 17 che credo raffreddino a sufficienza, nonostante le marce basse, nonostante come freno motore abbia iniziato ad usare anche il clima oltre che al cambio,nonostante pompassi sul pedale frenando ad intermittenza per evitare di surriscaldare, ho iniziato anch'io a sentire puzza di bruciato in discesa in montagna. A onor del vero, a parte il lato olfattivo, segni forti di fading non ne ho trovati. La corsa del pedale rimaneva grossomodo la stessa o poco più . Lieve perdita- del già scarso -mordente ma nulla di grave da segnalare. Già che ci sono, ve la racconto tutta. Poichè ero stato attentissimo ai freni (molto più che con le auto che avevo in precedenza), non appena ho avvertito la puzza, sono sceso dall'auto ed ho iniziato ad annusarla come un cane da tartufo. Ho aperto il cofano motore ma.... niente. Solo per ultimo mi sono soffermato sui freni che in precedenza avevo escluso categoricamente, sicuro com'ero che con le mille attenzioni che gli avevo dedicato, erano al riparo da tutto. Sorpresa è stata sapere che erano proprio loro i colpevoli.... Meno male che la mia condotta di guida è stata segnata dal "presentimento". A questo punto mi viene da pensare che un guidatore un po' più "distratto" poteva trovarsi in difficoltà.
Io ti posso dire che questa estate ho fatto 3.500 Km sulle alpi italiane, francesi e svizzere con decine di passi svalicati e non ho mai sentito puzza di freni surriscaldati. In compenso nelle soste accanto a me c'erano Audi, Mercedes e BMW a cui non ci si poteva avvicinare per l'odore di freni cotti che emanavano.
Basta scendere usando le marce basse (la stessa marcia che useresti facendo quel tratto di strada in salita) e frenare solo poco prima del tornante per pochi istanti.
Io più attento di così non potevo stare. In alcuni tratti ho usato addirittura la prima marcia come freno motore, scendendo a velocità imbarazzanti... fortuna che non c'erano altre auto a seguire, altrimenti le bestemmie chissà dove arrivavano. Ripeto: quasi avessi il presentimento che i freni andassero preservati. Ciò nonostante il puzzo...
Non discuto che a te non sia capitato. Tu hai fatto 3500 km, io "appena" 2800 questa estate. Forse ho i pattini usurati... che dire...
Ovviamente li ho fatti controllare dal conc ufficiale e mi hanno assicurato avessero almeno il 50% di vita utile, nonostante i 35mila km e nonostante fossero quelli originali. Questo perchè, non solo con questa auto ma in genere, per i percorsi che faccio e per lo stile di guida, consumo molto poco i freni.
MarcoT Italia
Utente
Utente
Messaggi: 590
Iscritto il: giovedì 21 settembre 2017, 18:11
Provenienza: Roma
    Windows 8 Firefox

Messaggio da leggere giovedì 29 agosto 2019, 22:16

TexTipo ha scritto:
giovedì 29 agosto 2019, 17:09
MarcoT ha scritto:
giovedì 29 agosto 2019, 12:37


Io ti posso dire che questa estate ho fatto 3.500 Km sulle alpi italiane, francesi e svizzere con decine di passi svalicati e non ho mai sentito puzza di freni surriscaldati. In compenso nelle soste accanto a me c'erano Audi, Mercedes e BMW a cui non ci si poteva avvicinare per l'odore di freni cotti che emanavano.
Basta scendere usando le marce basse (la stessa marcia che useresti facendo quel tratto di strada in salita) e frenare solo poco prima del tornante per pochi istanti.
Io più attento di così non potevo stare. In alcuni tratti ho usato addirittura la prima marcia come freno motore, scendendo a velocità imbarazzanti... fortuna che non c'erano altre auto a seguire, altrimenti le bestemmie chissà dove arrivavano. Ripeto: quasi avessi il presentimento che i freni andassero preservati. Ciò nonostante il puzzo...
Non discuto che a te non sia capitato. Tu hai fatto 3500 km, io "appena" 2800 questa estate. Forse ho i pattini usurati... che dire...
Ovviamente li ho fatti controllare dal conc ufficiale e mi hanno assicurato avessero almeno il 50% di vita utile, nonostante i 35mila km e nonostante fossero quelli originali. Questo perchè, non solo con questa auto ma in genere, per i percorsi che faccio e per lo stile di guida, consumo molto poco i freni.
Non so che dirti. Anch'io ovviamente facevo attenzione andando piano e usando marce basse (seconda e terza al massimo, mai la prima). Nelle soste i cerchi erano molto caldi ma puzza di freni cotti non l'ho mai sentita.
Non so che motorizzazione hai tu, il 1.4 benzina aspirato devo dire ha un buon freno motore, freno che purtroppo rimane inserito pure in salita _ridere
TexTipo Italia
Utente
Utente
Messaggi: 482
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2018, 11:32
Provenienza: Napoli
    Windows 7 Chrome

Messaggio da leggere venerdì 30 agosto 2019, 9:06

MarcoT ha scritto:
giovedì 29 agosto 2019, 22:16
TexTipo ha scritto:
giovedì 29 agosto 2019, 17:09


Io più attento di così non potevo stare. In alcuni tratti ho usato addirittura la prima marcia come freno motore, scendendo a velocità imbarazzanti... fortuna che non c'erano altre auto a seguire, altrimenti le bestemmie chissà dove arrivavano. Ripeto: quasi avessi il presentimento che i freni andassero preservati. Ciò nonostante il puzzo...
Non discuto che a te non sia capitato. Tu hai fatto 3500 km, io "appena" 2800 questa estate. Forse ho i pattini usurati... che dire...
Ovviamente li ho fatti controllare dal conc ufficiale e mi hanno assicurato avessero almeno il 50% di vita utile, nonostante i 35mila km e nonostante fossero quelli originali. Questo perchè, non solo con questa auto ma in genere, per i percorsi che faccio e per lo stile di guida, consumo molto poco i freni.
Non so che dirti. Anch'io ovviamente facevo attenzione andando piano e usando marce basse (seconda e terza al massimo, mai la prima). Nelle soste i cerchi erano molto caldi ma puzza di freni cotti non l'ho mai sentita.
Non so che motorizzazione hai tu, il 1.4 benzina aspirato devo dire ha un buon freno motore, freno che purtroppo rimane inserito pure in salita _ridere
Ho la T-Jet GPL. Pesa molto di più dell'aspirato...
Giusto due parentesi: 1) nelle salite basta stare attorno ai 2000 che tira (e fischia di turbina) che è un piacere. 2) Come già lamentato in altri post: tra 1 e 2 marcia l'escursione è troppo ampia. A volte ci si ritrova a dover tirare tantissimo la 1 (molto corta) per far in modo che quando si passa alla 2 il motore sia già in coppia. Nelle salite impegnative è davvero fastidioso . Con 6 marce ci si aspetta che il motore venga sfruttato al meglio....
MarcoT Italia
Utente
Utente
Messaggi: 590
Iscritto il: giovedì 21 settembre 2017, 18:11
Provenienza: Roma
    Windows 8 Firefox

Messaggio da leggere venerdì 30 agosto 2019, 11:06

TexTipo ha scritto:
venerdì 30 agosto 2019, 9:06
MarcoT ha scritto:
giovedì 29 agosto 2019, 22:16


Non so che dirti. Anch'io ovviamente facevo attenzione andando piano e usando marce basse (seconda e terza al massimo, mai la prima). Nelle soste i cerchi erano molto caldi ma puzza di freni cotti non l'ho mai sentita.
Non so che motorizzazione hai tu, il 1.4 benzina aspirato devo dire ha un buon freno motore, freno che purtroppo rimane inserito pure in salita _ridere
Ho la T-Jet GPL. Pesa molto di più dell'aspirato...
Giusto due parentesi: 1) nelle salite basta stare attorno ai 2000 che tira (e fischia di turbina) che è un piacere. 2) Come già lamentato in altri post: tra 1 e 2 marcia l'escursione è troppo ampia. A volte ci si ritrova a dover tirare tantissimo la 1 (molto corta) per far in modo che quando si passa alla 2 il motore sia già in coppia. Nelle salite impegnative è davvero fastidioso . Con 6 marce ci si aspetta che il motore venga sfruttato al meglio....
Non so se i rapporti del cambio sono gli stessi fra il T-jet e il 95 cv aspirato. Nel mio caso il problema era passare dalla 2a alla 3a dove è necessario tenere il motore ben sopra i 3.000 giri per non farlo sedere nel passaggio alla marcia successiva. La 1a la si può usare solo in partenza tanto è corta. Ovviamente le prestazioni in salita sono quello che sono, niente a che vedere con i turbo, però devo dire che alla fine non è andata così male come pensavo. Il problema più grosso è stato la manovrabilità sui tornanti stretti dovuta alla lunghezza dell'auto, l'elevato angolo di sterzo aiuta ma sul passo del Gavia nei tornanti esposti e senza guard rail con il muso dell'auto che puntava nel vuoto qualche brivido sulla schiena l'avevi ......
TexTipo Italia
Utente
Utente
Messaggi: 482
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2018, 11:32
Provenienza: Napoli
    Linux Chrome

Messaggio da leggere venerdì 30 agosto 2019, 23:41

Penso siano gli stessi rapporti...nel mio caso, nei passi più impegnativi, voleva dire tirare la prima oltre i 4500 giri per trovare poi la seconda sopra i 2000, altrimenti non saliva. In pratica, viene fuori tutto il turbo-lag con questa rapportatura che, a mio modestissimo parere, non è in grado di sfruttare bene il propulsore. Parlo ovviamente del T-JET. Per le altre versioni non mi pronuncio non avendole mai provate.
Non dimentichiamoci che tutto è, tranne che una piuma la Tipo.
Bibi73 Italia
Utente
Utente
Messaggi: 587
Iscritto il: mercoledì 7 giugno 2017, 21:28
Provenienza: Roma
    Windows 8.1 Chrome

Messaggio da leggere sabato 31 agosto 2019, 8:50

Secondo me la 95 cv ha la prima e la seconda più corte del tjet
Tipo 1.4 95cv 4p Grigio Colosseo O.E.+ comfort pack
Remg Italia
Messaggi: 3
Iscritto il: lunedì 8 aprile 2019, 9:03
Provenienza: Italia
    Linux Chrome

Messaggio da leggere martedì 3 settembre 2019, 12:28

Buongiorno a tutti.volevo mettervi al corrente che anche alla mia tipo 1.3.mtj lounge i freni si surriscaldano in discesa emanando puzza tremenda.auto con 7000 km.sono sceso da 800 metri non tantissimi quindi. Sarà il caso di farla controllare😥🤔
Avatar utente
Oldrobbi Italia
Utente
Utente
Messaggi: 991
Iscritto il: domenica 12 novembre 2017, 23:48
Provenienza: italia
    Windows 10 Firefox

Messaggio da leggere martedì 3 settembre 2019, 13:37

...salire o scendere in montagna NON E' pane per tutti....
in due giorni di Stevio(su ambo i versanti), Aprica e Mortirolo ne ho viste di tutti i colori, con auto lunghe corte e moto....cose da farsi venire i brividi per incompetenza, stoltezza e sprezzo della vita in generale.
ci sono alcune regole che in certe situazioni NON POSSONO essere applicate o rispettate....di conseguenza è molto facile che chi NON HA DIMESTICHEZZA con salite e discese si trovi a sera senza freni (a disco o tamburi che siano) e con puzzo di marcio/bruciato nel naso...
a molti CI manca l'esperienza ed il buon senso!
Tanta gente va in macchina ma solo in pochi guidano!!!
Tipo 5porte 1.6 Mtj2 Lounge - nero cinema - interni neri - vetri neri - cerchi neri - frecce nere - sottogriglia nero....
(assetto Bilstein B12 - dischi anteriori 285mm baffati)
Remg Italia
Messaggi: 3
Iscritto il: lunedì 8 aprile 2019, 9:03
Provenienza: Italia
    Linux Chrome

Messaggio da leggere martedì 3 settembre 2019, 15:08

🤔già......
Avatar utente
emilianozz Italia
Utente
Utente
Messaggi: 56
Iscritto il: mercoledì 27 marzo 2019, 11:22
Provenienza: Genova
    Windows 7 Mozilla

Messaggio da leggere giovedì 5 settembre 2019, 8:23

Oldrobbi ha scritto:
martedì 3 settembre 2019, 13:37
...salire o scendere in montagna NON E' pane per tutti....
in due giorni di Stevio(su ambo i versanti), Aprica e Mortirolo ne ho viste di tutti i colori, con auto lunghe corte e moto....cose da farsi venire i brividi per incompetenza, stoltezza e sprezzo della vita in generale.
ci sono alcune regole che in certe situazioni NON POSSONO essere applicate o rispettate....di conseguenza è molto facile che chi NON HA DIMESTICHEZZA con salite e discese si trovi a sera senza freni (a disco o tamburi che siano) e con puzzo di marcio/bruciato nel naso...
a molti CI manca l'esperienza ed il buon senso!
senza dubbio cio' che scrivi e' vero. ma come si spiega il fatto che con le precedenti auto (l'ultima era una kia ceed sw crdi 1.6) i freni non mi davano problemi sulle stesse identiche strade?
Emiliano

Tipo 1.4 T-jet Lounge 5 porte bianco gelato
Avatar utente
pasquale.d'angella Italia
Utente
Utente
Messaggi: 1253
Iscritto il: giovedì 26 ottobre 2017, 21:36
Provenienza: Gonzaga
    Linux Chrome

Messaggio da leggere giovedì 5 settembre 2019, 9:18

Signori...la sparo li cosi...non può essere che magari i freni siano ancora "nuovi" e quindi mai sfruttati al massimo per cui non appena si riscaldano un po rilasciano l odore forte di cui parlate? Vi spiego...ce io ho cambiato i freni originali, dischi e pastiglie (e vi dico che le pestate che ho dato ai freni non erano indifferenti.....li ho sfruttati ben bene in circa 37000km fatti con quei freni) con i baffati brembo e pastiglie originali brembo...bhe le primissime frenate/rallentamenti leggeri puzzavano...dopo 3/400km non puzzavano piu con utilizzo normale... dopo circa 4000km vengono sfruttati a pieno con una serie di frenate da far vomitare le persone in macchina...ed ecco che si ripresenta la puzza... successivamente a circa 6000km percosi, vengono effettuate delle frenate cosi pesanti e ripetute, tanto da farmi diventare il bordo del disco (non la parte "lucida" che va a contatto con la pastiglia, ma proprio il fianco..lo spessore diciamo) sfumato blu/viola...ma senza sentire il minimo odore...quindi magari PENSO IO EH sia solo questione che le pastiglie siano ancora relativamente nuove..??
Avatar utente
ilsanto Italia
Utente
Utente
Messaggi: 306
Iscritto il: giovedì 21 giugno 2018, 17:25
Provenienza: Treviso
    Windows 10 Chrome

Messaggio da leggere giovedì 5 settembre 2019, 9:45

pasquale.d'angella ha scritto:
giovedì 5 settembre 2019, 9:18
...quindi magari PENSO IO EH sia solo questione che le pastiglie siano ancora relativamente nuove..??
L'anno scorso, con l'auto appena acquistata, ho fatto il Tonale e l'Aprica due volte, nel giro di una settimana. Mai sentito i freni fischiare o odori particolari.
Fiat Tipo 5p 1.3 MJ Easy - Blu Suggestivo
TexTipo Italia
Utente
Utente
Messaggi: 482
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2018, 11:32
Provenienza: Napoli
    Windows 10 Chrome

Messaggio da leggere venerdì 6 settembre 2019, 11:35

Ciao, è ovvio che non conoscendo chi guida come guida, la prima cosa che viene in mente è : "non sai guidare ed ecco che per questo sei arrivato in fondo alla discesa con i freni cotti". Ci stai: io farei lo stesso. :)
Cioè la prima cosa che mi verrebbe in mente è il guidatore. Un motivo in più per dare la colpa al guidatore è che mediamente negli anni gli impianti frenanti sono migliorati e i problemi di fading del passato, oggi sono più difficili a patto appunto di non guidar male. Però se lo stesso guidatore ti dice che in 20 anni di patente gli è impossibile contare le volte che è stato in montagna perchè ci va spessissimo e una cosa del genere non gli era mai capitata con nessuna auto, allora ecco che penso possa esser scagionato.
Quindi ricapitolo: ho fatto n volte su è giù dalle montagne con le più svariate auto. 0 problemi. Quest'anno, primo con la Tipo, sono stato attento come non avevo mai fatto negli anni passati (causa presentimento?) e proprio quest'anno, i freni puzzavano tremendamente di bruciato. In ogni caso, tra poco faccio il tagliando dei 45k e penso di cambiare un po' di tutto....
Avatar utente
pasquale.d'angella Italia
Utente
Utente
Messaggi: 1253
Iscritto il: giovedì 26 ottobre 2017, 21:36
Provenienza: Gonzaga
    Linux Chrome

Messaggio da leggere martedì 10 settembre 2019, 9:44

TexTipo ha scritto:
venerdì 6 settembre 2019, 11:35
Ciao, è ovvio che non conoscendo chi guida come guida, la prima cosa che viene in mente è : "non sai guidare ed ecco che per questo sei arrivato in fondo alla discesa con i freni cotti". Ci stai: io farei lo stesso. :)
Cioè la prima cosa che mi verrebbe in mente è il guidatore. Un motivo in più per dare la colpa al guidatore è che mediamente negli anni gli impianti frenanti sono migliorati e i problemi di fading del passato, oggi sono più difficili a patto appunto di non guidar male. Però se lo stesso guidatore ti dice che in 20 anni di patente gli è impossibile contare le volte che è stato in montagna perchè ci va spessissimo e una cosa del genere non gli era mai capitata con nessuna auto, allora ecco che penso possa esser scagionato.
Quindi ricapitolo: ho fatto n volte su è giù dalle montagne con le più svariate auto. 0 problemi. Quest'anno, primo con la Tipo, sono stato attento come non avevo mai fatto negli anni passati (causa presentimento?) e proprio quest'anno, i freni puzzavano tremendamente di bruciato. In ogni caso, tra poco faccio il tagliando dei 45k e penso di cambiare un po' di tutto....
Visto che il problema a quanto pare sono le temperature alte raggiunte (o sbaglio?)..ti consiglierei di montare i dischi forati, cosi grazie ai fori avrai temperature un po' più basse e per di più il foro stesso effettua una pulizia della pastiglia per cui avrai la superficie della pastiglia sempre "nuova" andando quindi a ridurre la possibilità di avere la pastiglia "vetrificata" che riduce notevolmente (ma veramente tanto eh) il coefficiente di attrito..per i dischi forati ci sono della marca zimmermann (montati fino a pochi mesi fa dall'utente oldrobbi, oppure li produce la brembo per alfa 147 ma montano alla perfezione sulla tipo, ho visionato personalmente ed attentamente il disegno tecnico dei nostri dischi originali e quelli per alfa 147, identici in tutto..i zimmermann forati per la tipo costano 143 euro per la coppia, mentre i brembo forati per alfa 147 (e per la tipo, io ho quelli intagliati e anche l utente oldrobbi e non abbiamo problemi di montaggio ed uso) il costo è di 139 euro per la coppia... secondo me risolvi non pochi problemi con quei dischi, consiglio di affiancare i dischi brembo a pastiglie brembo, io mi sto trovando abbastanza bene in circa 7000km percorsi
Avatar utente
emilianozz Italia
Utente
Utente
Messaggi: 56
Iscritto il: mercoledì 27 marzo 2019, 11:22
Provenienza: Genova
    Windows 7 Mozilla

Messaggio da leggere martedì 10 settembre 2019, 11:44

pasquale.d'angella ha scritto:
martedì 10 settembre 2019, 9:44
TexTipo ha scritto:
venerdì 6 settembre 2019, 11:35
Ciao, è ovvio che non conoscendo chi guida come guida, la prima cosa che viene in mente è : "non sai guidare ed ecco che per questo sei arrivato in fondo alla discesa con i freni cotti". Ci stai: io farei lo stesso. :)
Cioè la prima cosa che mi verrebbe in mente è il guidatore. Un motivo in più per dare la colpa al guidatore è che mediamente negli anni gli impianti frenanti sono migliorati e i problemi di fading del passato, oggi sono più difficili a patto appunto di non guidar male. Però se lo stesso guidatore ti dice che in 20 anni di patente gli è impossibile contare le volte che è stato in montagna perchè ci va spessissimo e una cosa del genere non gli era mai capitata con nessuna auto, allora ecco che penso possa esser scagionato.
Quindi ricapitolo: ho fatto n volte su è giù dalle montagne con le più svariate auto. 0 problemi. Quest'anno, primo con la Tipo, sono stato attento come non avevo mai fatto negli anni passati (causa presentimento?) e proprio quest'anno, i freni puzzavano tremendamente di bruciato. In ogni caso, tra poco faccio il tagliando dei 45k e penso di cambiare un po' di tutto....
Visto che il problema a quanto pare sono le temperature alte raggiunte (o sbaglio?)..ti consiglierei di montare i dischi forati, cosi grazie ai fori avrai temperature un po' più basse e per di più il foro stesso effettua una pulizia della pastiglia per cui avrai la superficie della pastiglia sempre "nuova" andando quindi a ridurre la possibilità di avere la pastiglia "vetrificata" che riduce notevolmente (ma veramente tanto eh) il coefficiente di attrito..per i dischi forati ci sono della marca zimmermann (montati fino a pochi mesi fa dall'utente oldrobbi, oppure li produce la brembo per alfa 147 ma montano alla perfezione sulla tipo, ho visionato personalmente ed attentamente il disegno tecnico dei nostri dischi originali e quelli per alfa 147, identici in tutto..i zimmermann forati per la tipo costano 143 euro per la coppia, mentre i brembo forati per alfa 147 (e per la tipo, io ho quelli intagliati e anche l utente oldrobbi e non abbiamo problemi di montaggio ed uso) il costo è di 139 euro per la coppia... secondo me risolvi non pochi problemi con quei dischi, consiglio di affiancare i dischi brembo a pastiglie brembo, io mi sto trovando abbastanza bene in circa 7000km percorsi
Grazie, presumo che tale operazione eventualmente vada fatta post garanzia giusto?
Emiliano

Tipo 1.4 T-jet Lounge 5 porte bianco gelato
Avatar utente
pasquale.d'angella Italia
Utente
Utente
Messaggi: 1253
Iscritto il: giovedì 26 ottobre 2017, 21:36
Provenienza: Gonzaga
    Linux Chrome

Messaggio da leggere martedì 10 settembre 2019, 15:35

emilianozz ha scritto:
martedì 10 settembre 2019, 11:44
pasquale.d'angella ha scritto:
martedì 10 settembre 2019, 9:44


Visto che il problema a quanto pare sono le temperature alte raggiunte (o sbaglio?)..ti consiglierei di montare i dischi forati, cosi grazie ai fori avrai temperature un po' più basse e per di più il foro stesso effettua una pulizia della pastiglia per cui avrai la superficie della pastiglia sempre "nuova" andando quindi a ridurre la possibilità di avere la pastiglia "vetrificata" che riduce notevolmente (ma veramente tanto eh) il coefficiente di attrito..per i dischi forati ci sono della marca zimmermann (montati fino a pochi mesi fa dall'utente oldrobbi, oppure li produce la brembo per alfa 147 ma montano alla perfezione sulla tipo, ho visionato personalmente ed attentamente il disegno tecnico dei nostri dischi originali e quelli per alfa 147, identici in tutto..i zimmermann forati per la tipo costano 143 euro per la coppia, mentre i brembo forati per alfa 147 (e per la tipo, io ho quelli intagliati e anche l utente oldrobbi e non abbiamo problemi di montaggio ed uso) il costo è di 139 euro per la coppia... secondo me risolvi non pochi problemi con quei dischi, consiglio di affiancare i dischi brembo a pastiglie brembo, io mi sto trovando abbastanza bene in circa 7000km percorsi
Grazie, presumo che tale operazione eventualmente vada fatta post garanzia giusto?
Oppure si va in un qualunque officina autorizzata e ti fai fare il cambio con quei dischi e pastiglie...cosi la garanzia non decade (sempre che tu abbia fiducia nella garanzia, io l ho persa, la fiducia, già dopo 1 settimana....)
Avatar utente
Oldrobbi Italia
Utente
Utente
Messaggi: 991
Iscritto il: domenica 12 novembre 2017, 23:48
Provenienza: italia
    Windows 10 Firefox

Messaggio da leggere giovedì 12 settembre 2019, 17:23

....mi permetto di integrare quanto scritto dal buon Pasquale con una menzione particolare anche all'olio dei freni. Se si vuol stare dalla parte del sicuro con l'impianto di serie, almeno mettete olio che supporti temperature superiori, se non altro si riduce il rischio di far "bollire" quello di serie messo in origine.....

in merito ai dischi dei freni non faccio altro che quotare quanto detto in precedenza....sono di ritorno da 1 settimana di montagna in Alto Adige nella quale non mi sono risparmiato in fatto di salite e discese, alcune delle quali fatte in solitaria (senza moglie che urla a fianco intendo) seguendo qualche "utente locale" che vedevo ben allenato a scendere allegramente....guduria unica e puzza zero...




(((((((nota per Pasquale.....tornanti ed allunghi sia in salita che discesa con l'assettlo attuale è puro divertimento... _sorriso _sorriso _sorriso _sorriso _sorriso _sorriso stabilità e rollio ridotti anche in velocità è davvero un MUST per divertirsi in montagna)))))
Ultima modifica di Oldrobbi il giovedì 12 settembre 2019, 23:25, modificato 1 volta in totale.
Tanta gente va in macchina ma solo in pochi guidano!!!
Tipo 5porte 1.6 Mtj2 Lounge - nero cinema - interni neri - vetri neri - cerchi neri - frecce nere - sottogriglia nero....
(assetto Bilstein B12 - dischi anteriori 285mm baffati)
Avatar utente
pasquale.d'angella Italia
Utente
Utente
Messaggi: 1253
Iscritto il: giovedì 26 ottobre 2017, 21:36
Provenienza: Gonzaga
    Linux Chrome

Messaggio da leggere giovedì 12 settembre 2019, 19:35

_sorriso robi tu non ti risparmi mai nel divertimento ahaha, FORSE domani monto i tubi dei freni e sostituisco il liquido freni originale con l rbf660
Avatar utente
pasquale.d'angella Italia
Utente
Utente
Messaggi: 1253
Iscritto il: giovedì 26 ottobre 2017, 21:36
Provenienza: Gonzaga
    Linux Chrome

Messaggio da leggere sabato 14 settembre 2019, 13:57

Bene bene bene...signori, ho montato questa mattina tubi dei freni in treccia (si vede di colore blu dall immagine) e liquido freni rbf 660 motul...prime impressioni, dato che ho percorso solo una decina di chilometri..pedale del freno decisamente più duro, nel senso che non scende come prima..frenata più decisa e nervosa, bisogna riabituarsi al pedale per poter modulare la frenata..frenata molto più forte e corposa, tant è che l abs è molto più facile che si attivi, con tanto di 4 frecce accese di emergenza, ma sempre riconducibile al discorso di imparare a modulare la frenata. Ora, con assetto bilstein b12 (ammortizzatori bilstein b8 più molle eibach ribassate circa 30/35mm), dischi intagliati brembo (alfa 147), pastiglie brembo, tubi dei freni in treccia e liquido rbf660...bhe il limite adesso sono decisamente gli pneumatici, e si nota parecchio (dato che attiva facilmente l abs), sintomo che la pompa freni è più che adeguata e non necessita assolutamente una maggiorata. Questo è tutto, mi riservo di provare in questi giorni l andamento e di testare meglio il tutto..se non scrivo novità, vuol dire che resta quanto ho detto fin ora...esito complessivo?? Pienamente soddisfatto e direi che come modifiche credo di fermarmi qui...saluti
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
Oldrobbi Italia
Utente
Utente
Messaggi: 991
Iscritto il: domenica 12 novembre 2017, 23:48
Provenienza: italia
    Windows 10 Firefox

Messaggio da leggere lunedì 16 settembre 2019, 14:36

...BEL LAVORO SOCIO!!!!
Tanta gente va in macchina ma solo in pochi guidano!!!
Tipo 5porte 1.6 Mtj2 Lounge - nero cinema - interni neri - vetri neri - cerchi neri - frecce nere - sottogriglia nero....
(assetto Bilstein B12 - dischi anteriori 285mm baffati)
Avatar utente
Alessandro Italia
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2667
Iscritto il: lunedì 3 aprile 2017, 21:51
Provenienza: Trecate (NO)
    Windows 7 Firefox

Messaggio da leggere lunedì 16 settembre 2019, 15:10

Ottimo !!

Bravo Pasquale _ridere _ridere _ridere
Fiat Tipo 1.4 T-Jet 120 CV GPL 5p Lounge Bianco Gelato con Pack Safety , Comfort e Tech

**** Relax è non avere nulla da fare ed avere tutto il giorno per farlo ****
Avatar utente
pasquale.d'angella Italia
Utente
Utente
Messaggi: 1253
Iscritto il: giovedì 26 ottobre 2017, 21:36
Provenienza: Gonzaga
    Linux Chrome

Messaggio da leggere lunedì 16 settembre 2019, 18:23

Grazie Ale.. sinceramente, questa è la prima volta che guido un'auto con i tubi dei freni in treccia.... consiglio a tutti di metterli! Davvero, non ne farei più a meno, a prescindere dal fatto di farlo per "trasgressione e tuning"..ma proprio come necessità e come risultato finale, nessun effetto placebo, ma proprio dati alla mano freno meglio e di più! Mi sono accorto di un autovelox all'ultimo istante proprio (a san giacomo delle segnate, robbi dovrebbe conoscere), andavo a circa 130/140kmh , ho dovuto frenare di colpo e mi son ritrovato 10 metri prima dell autovelox che andavo a 30kmh.. sarà successo il tutto in 50 metri forse meno, questione di attimi nello scendere di 100kmh... pienamente soddisfatto davvero
Avatar utente
Traso78 Italia
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2758
Iscritto il: venerdì 26 maggio 2017, 21:56
Provenienza: Loreto aprutino(pe)
    Linux Chrome

Messaggio da leggere martedì 17 settembre 2019, 19:46

pasquale.d'angella ha scritto:
lunedì 16 settembre 2019, 18:23
Grazie Ale.. sinceramente, questa è la prima volta che guido un'auto con i tubi dei freni in treccia.... consiglio a tutti di metterli! Davvero, non ne farei più a meno, a prescindere dal fatto di farlo per "trasgressione e tuning"..ma proprio come necessità e come risultato finale, nessun effetto placebo, ma proprio dati alla mano freno meglio e di più! Mi sono accorto di un autovelox all'ultimo istante proprio (a san giacomo delle segnate, robbi dovrebbe conoscere), andavo a circa 130/140kmh , ho dovuto frenare di colpo e mi son ritrovato 10 metri prima dell autovelox che andavo a 30kmh.. sarà successo il tutto in 50 metri forse meno, questione di attimi nello scendere di 100kmh... pienamente soddisfatto davvero
Complimenti per il lavoro e la sua riuscita ovviamente.
Fiat tipo Sedan opening edition 1.4 benzina bianco gelato autoradio android 7 pollici
Avatar utente
pasquale.d'angella Italia
Utente
Utente
Messaggi: 1253
Iscritto il: giovedì 26 ottobre 2017, 21:36
Provenienza: Gonzaga
    Linux Chrome

Messaggio da leggere mercoledì 18 settembre 2019, 8:22

Traso78 ha scritto:
martedì 17 settembre 2019, 19:46
pasquale.d'angella ha scritto:
lunedì 16 settembre 2019, 18:23
Grazie Ale.. sinceramente, questa è la prima volta che guido un'auto con i tubi dei freni in treccia.... consiglio a tutti di metterli! Davvero, non ne farei più a meno, a prescindere dal fatto di farlo per "trasgressione e tuning"..ma proprio come necessità e come risultato finale, nessun effetto placebo, ma proprio dati alla mano freno meglio e di più! Mi sono accorto di un autovelox all'ultimo istante proprio (a san giacomo delle segnate, robbi dovrebbe conoscere), andavo a circa 130/140kmh , ho dovuto frenare di colpo e mi son ritrovato 10 metri prima dell autovelox che andavo a 30kmh.. sarà successo il tutto in 50 metri forse meno, questione di attimi nello scendere di 100kmh... pienamente soddisfatto davvero
Complimenti per il lavoro e la sua riuscita ovviamente.
Grazieee
dbniko Italia
Utente
Utente
Messaggi: 112
Iscritto il: giovedì 8 giugno 2017, 8:10
Provenienza: Rapallo (Genova)
    Linux Chrome

Messaggio da leggere domenica 27 ottobre 2019, 7:56

pasquale.d'angella ha scritto:
martedì 10 settembre 2019, 9:44
TexTipo ha scritto:
venerdì 6 settembre 2019, 11:35
Ciao, è ovvio che non conoscendo chi guida come guida, la prima cosa che viene in mente è : "non sai guidare ed ecco che per questo sei arrivato in fondo alla discesa con i freni cotti". Ci stai: io farei lo stesso. :)
Cioè la prima cosa che mi verrebbe in mente è il guidatore. Un motivo in più per dare la colpa al guidatore è che mediamente negli anni gli impianti frenanti sono migliorati e i problemi di fading del passato, oggi sono più difficili a patto appunto di non guidar male. Però se lo stesso guidatore ti dice che in 20 anni di patente gli è impossibile contare le volte che è stato in montagna perchè ci va spessissimo e una cosa del genere non gli era mai capitata con nessuna auto, allora ecco che penso possa esser scagionato.
Quindi ricapitolo: ho fatto n volte su è giù dalle montagne con le più svariate auto. 0 problemi. Quest'anno, primo con la Tipo, sono stato attento come non avevo mai fatto negli anni passati (causa presentimento?) e proprio quest'anno, i freni puzzavano tremendamente di bruciato. In ogni caso, tra poco faccio il tagliando dei 45k e penso di cambiare un po' di tutto....
Visto che il problema a quanto pare sono le temperature alte raggiunte (o sbaglio?)..ti consiglierei di montare i dischi forati, cosi grazie ai fori avrai temperature un po' più basse e per di più il foro stesso effettua una pulizia della pastiglia per cui avrai la superficie della pastiglia sempre "nuova" andando quindi a ridurre la possibilità di avere la pastiglia "vetrificata" che riduce notevolmente (ma veramente tanto eh) il coefficiente di attrito..per i dischi forati ci sono della marca zimmermann (montati fino a pochi mesi fa dall'utente oldrobbi, oppure li produce la brembo per alfa 147 ma montano alla perfezione sulla tipo, ho visionato personalmente ed attentamente il disegno tecnico dei nostri dischi originali e quelli per alfa 147, identici in tutto..i zimmermann forati per la tipo costano 143 euro per la coppia, mentre i brembo forati per alfa 147 (e per la tipo, io ho quelli intagliati e anche l utente oldrobbi e non abbiamo problemi di montaggio ed uso) il costo è di 139 euro per la coppia... secondo me risolvi non pochi problemi con quei dischi, consiglio di affiancare i dischi brembo a pastiglie brembo, io mi sto trovando abbastanza bene in circa 7000km percorsi
Buongiorno, sarebbe possibile avere i codice dei dischi Zimmerman e Brembo in discussione? Parliamo comunque di 284x26 come misure uguali ai dischi originali, giusto?
Nel dubbio...tengo giù!

Fiat tipo 1.6 mjt2 lounge, bianco, confort pack, confort pack plus, ruota di scorta da 16", impianto freni Brembo baffato 330x32, assetto Bilstein B12, cerchi Mak Icona, filtro aria Bmc. Taxi.
Avatar utente
Oldrobbi Italia
Utente
Utente
Messaggi: 991
Iscritto il: domenica 12 novembre 2017, 23:48
Provenienza: italia
    Windows 10 Firefox

Messaggio da leggere domenica 27 ottobre 2019, 9:46

....per Zimmermann è sufficente andare sul sito del produttore e cercare per veicolo fiat tipo 356.....e questi sono SOLO forati
per i Brembo invece si adottano i dischi alfa romeo 147 /fiat doblo/opel combo......codice 09.4939.76 e sono SOLO baffati

sia io che Pasquale abbiamo motorizzazioni da 120cv ed i dischi anteriori sono da 284x22.....

al momento NON ci sono pastiglie performanti disponibili, parlando ieri con Pasquale in pista a Modena, aspettiamo/speriamo che con la prossima uscita di allestimenti Tipo con 150cv rendano disponibili componenti più performanti.....
Tanta gente va in macchina ma solo in pochi guidano!!!
Tipo 5porte 1.6 Mtj2 Lounge - nero cinema - interni neri - vetri neri - cerchi neri - frecce nere - sottogriglia nero....
(assetto Bilstein B12 - dischi anteriori 285mm baffati)
Avatar utente
pasquale.d'angella Italia
Utente
Utente
Messaggi: 1253
Iscritto il: giovedì 26 ottobre 2017, 21:36
Provenienza: Gonzaga
    Linux Chrome

Messaggio da leggere lunedì 28 ottobre 2019, 21:00

dbniko ha scritto:
domenica 27 ottobre 2019, 7:56
pasquale.d'angella ha scritto:
martedì 10 settembre 2019, 9:44


Visto che il problema a quanto pare sono le temperature alte raggiunte (o sbaglio?)..ti consiglierei di montare i dischi forati, cosi grazie ai fori avrai temperature un po' più basse e per di più il foro stesso effettua una pulizia della pastiglia per cui avrai la superficie della pastiglia sempre "nuova" andando quindi a ridurre la possibilità di avere la pastiglia "vetrificata" che riduce notevolmente (ma veramente tanto eh) il coefficiente di attrito..per i dischi forati ci sono della marca zimmermann (montati fino a pochi mesi fa dall'utente oldrobbi, oppure li produce la brembo per alfa 147 ma montano alla perfezione sulla tipo, ho visionato personalmente ed attentamente il disegno tecnico dei nostri dischi originali e quelli per alfa 147, identici in tutto..i zimmermann forati per la tipo costano 143 euro per la coppia, mentre i brembo forati per alfa 147 (e per la tipo, io ho quelli intagliati e anche l utente oldrobbi e non abbiamo problemi di montaggio ed uso) il costo è di 139 euro per la coppia... secondo me risolvi non pochi problemi con quei dischi, consiglio di affiancare i dischi brembo a pastiglie brembo, io mi sto trovando abbastanza bene in circa 7000km percorsi
Buongiorno, sarebbe possibile avere i codice dei dischi Zimmerman e Brembo in discussione? Parliamo comunque di 284x26 come misure uguali ai dischi originali, giusto?
Ma tu non avevi montato i dischi da 330? Che te ne fai dei nostri xD
dbniko Italia
Utente
Utente
Messaggi: 112
Iscritto il: giovedì 8 giugno 2017, 8:10
Provenienza: Rapallo (Genova)
    Linux Chrome

Messaggio da leggere lunedì 28 ottobre 2019, 22:39

Mi tornano utili quando mi chiedono miglioramenti economici sugli impianti frenanti...
_sorriso
Nel dubbio...tengo giù!

Fiat tipo 1.6 mjt2 lounge, bianco, confort pack, confort pack plus, ruota di scorta da 16", impianto freni Brembo baffato 330x32, assetto Bilstein B12, cerchi Mak Icona, filtro aria Bmc. Taxi.
Rispondi