Batteria da cambiare?

Rispondi
jimleroy
Utente
Utente
Messaggi: 8
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2021, 21:46
Località: Varese
    unknown unknown

Messaggio da leggere

Ciao a tutti.

1.4 T-jet GPL 120 cv immatricolata a settembre 2016 con 75000km appena superati.

La batteria di serie 12V 50Ah non mi ha mai dato problemi per 5 anni e mezzo... deduco di essere stato fortunato avendo letto altri thread e post sul forum _sorriso

Stupidamente, un paio di settimane fa, ho completamente "ucciso" la batteria facendo un doppio aggiornamento dell'U-Connect a motore spento.
Sono riuscito ad avviare l'auto con un booster, ma da allora noto una certa fatica nell'avviamento dell'auto (mentre prima si accendeva al volo).

Mi chiedevo se fosse il caso di cambiare la batteria o se la maggior fatica in avviamento può essere normale.
In ottica di cambiarla ho letto che c'è chi suggerisce di prendere un modello più potente e/o una marca più di qualità... ma tra le varie opinioni non riesco a farmi un'idea precisa. Suggerimenti?

Da ultimo una curiosità: fin dal giorno in cui sono uscito dalla concessionaria con la macchina nuova ho sempre e solo visto 3 tacche su 4 nell'indicatore della batteria che c'è tra le opzioni del cruscotto (anche dopo aver usato il booster segnava sempre 3 su 4)... cosa diavolo misura quell'indicatore?!?

Grazie in anticipo per il supporto
Avatar utente
acasac
Utente
Utente
Messaggi: 215
Iscritto il: giovedì 22 novembre 2018, 1:08
Località: Italia
    unknown unknown

Messaggio da leggere

Ciao, l'indicatore misura la tensione ai capi della batteria: se il motore è acceso serve a poco, in quanto l'alternatore (se non guasto) impone sempre quella tensione... è più utile a motore spento, ma con sole 4 tacche ha una risoluzione tale che ci fai poco e tantro la salute della batteria si vede solo con un apposito tester che la mette sotto stress. Io personalmente metto sempre batterie della stessa capacità di quella originale (per evitare che l'alternatore veda una f.c.e.m. superiore a quella di progetto, ma è una questione di preferenze e convinzioni personali...), semmai di buona marca: Varta, Exide, Bosch, ... e dai retta, lascia perdere i booster che ai diodi del ponte raddrizzatore bene non fanno.
Fiat Tipo Sedan 1.4 Benzina 95 CV Lounge Verde Toscana - Pack Safety, Comfort e Sensori, UConnect 7" HD LIVE NAV, Ruota di scorta

<<<< Il fatto che la perfezione non esista non è un buon motivo per non perseguirla >>>>
jimleroy
Utente
Utente
Messaggi: 8
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2021, 21:46
Località: Varese
    unknown unknown

Messaggio da leggere

acasac ha scritto: venerdì 4 marzo 2022, 9:52 Ciao, l'indicatore misura la tensione ai capi della batteria: se il motore è acceso serve a poco, in quanto l'alternatore (se non guasto) impone sempre quella tensione... è più utile a motore spento, ma con sole 4 tacche ha una risoluzione tale che ci fai poco e tantro la salute della batteria si vede solo con un apposito tester che la mette sotto stress. Io personalmente metto sempre batterie della stessa capacità di quella originale (per evitare che l'alternatore veda una f.c.e.m. superiore a quella di progetto, ma è una questione di preferenze e convinzioni personali...), semmai di buona marca: Varta, Exide, Bosch, ... e dai retta, lascia perdere i booster che ai diodi del ponte raddrizzatore bene non fanno.
Grazie mille per il feedback.
Effettivamente ho appena controllato a motore spento e l'indicatore batteria è 2 su 4.
Rispetto al booster quali alternative ci sono se, in futuro e per qualsiasi motivo, dovesse morire la batteria?
MarcoT
Utente
Utente
Messaggi: 1080
Iscritto il: giovedì 21 settembre 2017, 18:11
Località: Roma
    unknown unknown

Messaggio da leggere

jimleroy ha scritto: venerdì 4 marzo 2022, 12:25
acasac ha scritto: venerdì 4 marzo 2022, 9:52 Ciao, l'indicatore misura la tensione ai capi della batteria: se il motore è acceso serve a poco, in quanto l'alternatore (se non guasto) impone sempre quella tensione... è più utile a motore spento, ma con sole 4 tacche ha una risoluzione tale che ci fai poco e tantro la salute della batteria si vede solo con un apposito tester che la mette sotto stress. Io personalmente metto sempre batterie della stessa capacità di quella originale (per evitare che l'alternatore veda una f.c.e.m. superiore a quella di progetto, ma è una questione di preferenze e convinzioni personali...), semmai di buona marca: Varta, Exide, Bosch, ... e dai retta, lascia perdere i booster che ai diodi del ponte raddrizzatore bene non fanno.
Grazie mille per il feedback.
Effettivamente ho appena controllato a motore spento e l'indicatore batteria è 2 su 4.
Rispetto al booster quali alternative ci sono se, in futuro e per qualsiasi motivo, dovesse morire la batteria?
Se la batteria ti molla o hai un'altra batteria per fare il ponte o hai un booster altrimenti il motore non lo metti in moto a meno che sei parcheggiato in discesa (anche se è sconsigliato l'avvio a spinta per una volta non succede niente)
Circa la salute della batteria procurati un multimentro di quelli economici (li trovi a 5 euro o poco più dai cinesi) e misura la tensione ai morsetti la mattina a freddo e dopo che il motore è stato spento per molte ore consecutive. In queste condizioni devi avere una tensione di 12,6-12,7 Volt. Questo è sintomo che la batteria è ancora in discrete condizioni. Circa il fatto che ora stenti un pò nell'avvio dopo la scarica completa potrebbe dipendere dal fatto che non si è caricata completamente dopo l'evento di scarica. Anche qui ci vorrebbe un lungo viaggio o una carica di 24 ore a bassa corrente con un caricabatterie professionale.
Se vai da un elettrauto puoi farti misurare la corrente di spunto con il loro apposito strumento.
Comunque dopo 5 anni la batteria si sta sicuramente avviando al trapasso, se vuoi stare tranquillo cambiala.
Puoi prenderne tranquillamente una a capacità maggiore, non ci sono problemi nonostante le leggende metropolitane sull'argomento, purchè ovviamente entri nel vano.
Avatar utente
acasac
Utente
Utente
Messaggi: 215
Iscritto il: giovedì 22 novembre 2018, 1:08
Località: Italia
    unknown unknown

Messaggio da leggere

L'unica alternativa al booster sono i cavetti, ma ad ogni modo io il booster non lo uso comunque: piuttosto vado a compare in qualche modo una batteria nuova... sono scelte personali, ripeto. L'avvio a spinta non mi piace, ma pure queste sono opinioni del tutto personali.
Fiat Tipo Sedan 1.4 Benzina 95 CV Lounge Verde Toscana - Pack Safety, Comfort e Sensori, UConnect 7" HD LIVE NAV, Ruota di scorta

<<<< Il fatto che la perfezione non esista non è un buon motivo per non perseguirla >>>>
Avatar utente
Turi
Utente
Utente
Messaggi: 295
Iscritto il: domenica 24 febbraio 2019, 23:10
Località: Galliate (NO)
    unknown unknown

Messaggio da leggere

Sono d'accordo sul fatto che è meglio il booster dell'avvio a spinta o in alternativa il ponte con cavetti su un altra batteria. Per quanto riguarda l'essere "uccisa" dagli aggiornamenti fatti a motore spento, se cosi fosse significa che o era quasi completamente scarica o è arrivata a fine vita. Una batteria in buone condizioni sia di carica che di salute, non muore
dopo 1 ora di radio accesa. L'ho tenuta anche diverse ore ( 4/5 tutte ) la radio accesa e con telefono connesso a macchina ferma e non ho mai avuto problemi. Per quanto riguarda la capacità ho sempre montato batterie piu grosse dell'originale ( ovviamente senza esagerare ) e non ho avuto problemi di sorta.
Tipo 5 porte 1.4 95 Cv Easy Grigio Colosseo
- Pack Easy teck A. A. Uconnect 7" HD Live
- Pack city D.R.L Led
- Ruotino di scorta
- Deflettori anteriori fumè - Antennino Short
MarcoT
Utente
Utente
Messaggi: 1080
Iscritto il: giovedì 21 settembre 2017, 18:11
Località: Roma
    unknown unknown

Messaggio da leggere

Turi ha scritto: venerdì 4 marzo 2022, 19:40 Sono d'accordo sul fatto che è meglio il booster dell'avvio a spinta o in alternativa il ponte con cavetti su un altra batteria. Per quanto riguarda l'essere "uccisa" dagli aggiornamenti fatti a motore spento, se cosi fosse significa che o era quasi completamente scarica o è arrivata a fine vita. Una batteria in buone condizioni sia di carica che di salute, non muore
dopo 1 ora di radio accesa. L'ho tenuta anche diverse ore ( 4/5 tutte ) la radio accesa e con telefono connesso a macchina ferma e non ho mai avuto problemi. Per quanto riguarda la capacità ho sempre montato batterie piu grosse dell'originale ( ovviamente senza esagerare ) e non ho avuto problemi di sorta.
Se l'aggiornamento è durato parecchie ore ci sta che una batteria non in piena forma vada giù. Per tenere la radio accesa bisogna lasciare acceso il quadro con le relative luci di posizione anteriori e posteriori. L'assorbimento di corrente non è proprio irrisorio.
Per l'avviamento di emergenza se si ha un booster o i cavi con un'altra auto vicina va bene ma se anche si dovesse mettere in moto l'auto a spinta, per una volta non credo si facciano tutti questi danni.
jimleroy
Utente
Utente
Messaggi: 8
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2021, 21:46
Località: Varese
    unknown unknown

Messaggio da leggere

MarcoT ha scritto: sabato 5 marzo 2022, 12:45 Se l'aggiornamento è durato parecchie ore ci sta che una batteria non in piena forma vada giù. Per tenere la radio accesa bisogna lasciare acceso il quadro con le relative luci di posizione anteriori e posteriori. L'assorbimento di corrente non è proprio irrisorio.
Per l'avviamento di emergenza se si ha un booster o i cavi con un'altra auto vicina va bene ma se anche si dovesse mettere in moto l'auto a spinta, per una volta non credo si facciano tutti questi danni.
Turi ha scritto: venerdì 4 marzo 2022, 19:40 Sono d'accordo sul fatto che è meglio il booster dell'avvio a spinta o in alternativa il ponte con cavetti su un altra batteria. Per quanto riguarda l'essere "uccisa" dagli aggiornamenti fatti a motore spento, se cosi fosse significa che o era quasi completamente scarica o è arrivata a fine vita. Una batteria in buone condizioni sia di carica che di salute, non muore
dopo 1 ora di radio accesa. L'ho tenuta anche diverse ore ( 4/5 tutte ) la radio accesa e con telefono connesso a macchina ferma e non ho mai avuto problemi. Per quanto riguarda la capacità ho sempre montato batterie piu grosse dell'originale ( ovviamente senza esagerare ) e non ho avuto problemi di sorta.
In totale ho tenuto acceso il quadro circa 2,5 ore perchè, durante gli aggiornamenti, ho avuto la bella idea di cenare e guardare la tv _cerotto
MarcoT ha scritto: venerdì 4 marzo 2022, 14:20 Se la batteria ti molla o hai un'altra batteria per fare il ponte o hai un booster altrimenti il motore non lo metti in moto a meno che sei parcheggiato in discesa (anche se è sconsigliato l'avvio a spinta per una volta non succede niente)
Circa la salute della batteria procurati un multimentro di quelli economici (li trovi a 5 euro o poco più dai cinesi) e misura la tensione ai morsetti la mattina a freddo e dopo che il motore è stato spento per molte ore consecutive. In queste condizioni devi avere una tensione di 12,6-12,7 Volt. Questo è sintomo che la batteria è ancora in discrete condizioni. Circa il fatto che ora stenti un pò nell'avvio dopo la scarica completa potrebbe dipendere dal fatto che non si è caricata completamente dopo l'evento di scarica. Anche qui ci vorrebbe un lungo viaggio o una carica di 24 ore a bassa corrente con un caricabatterie professionale.
Se vai da un elettrauto puoi farti misurare la corrente di spunto con il loro apposito strumento.
Comunque dopo 5 anni la batteria si sta sicuramente avviando al trapasso, se vuoi stare tranquillo cambiala.
Puoi prenderne tranquillamente una a capacità maggiore, non ci sono problemi nonostante le leggende metropolitane sull'argomento, purchè ovviamente entri nel vano.
Oggi farò un giro dall'elletrauto per verificare la "corrente di spunto".
Il multimetro lo comprerei anche... ma sono una capra e non avrei idea di come usarlo _sorriso
Avatar utente
Turi
Utente
Utente
Messaggi: 295
Iscritto il: domenica 24 febbraio 2019, 23:10
Località: Galliate (NO)
    unknown unknown

Messaggio da leggere

MarcoT ha scritto: sabato 5 marzo 2022, 12:45
Se l'aggiornamento è durato parecchie ore ci sta che una batteria non in piena forma vada giù. Per tenere la radio accesa bisogna lasciare acceso il quadro con le relative luci di posizione anteriori e posteriori. L'assorbimento di corrente non è proprio irrisorio.
Per l'avviamento di emergenza se si ha un booster o i cavi con un'altra auto vicina va bene ma se anche si dovesse mettere in moto l'auto a spinta, per una volta non credo si facciano tutti questi danni.
Non so per l'aggiornamento, non l'ho ancora fatto, ma la radio sulla mia funziona anche a quadro spento,usb compresa e trattandosi di un aggiornamento software della radio che non interessa le centraline posso supporre si possa fare anche a quadro spento. Comunque sia, quadro spento o acceso, se la batteria è già scarica di suo o ancora peggio è arrivata a fine vita, basta poco per tirarla giù. In quanto all'avviamento a spinta concordo con te, 1 o 2 volte non dovrebbe comportare danni, al massimo qualche anomalia provvisoria dell'elettronica che si risolve al successivo avviamento normale.
Ultima modifica di Turi il mercoledì 9 marzo 2022, 22:25, modificato 1 volta in totale.
Tipo 5 porte 1.4 95 Cv Easy Grigio Colosseo
- Pack Easy teck A. A. Uconnect 7" HD Live
- Pack city D.R.L Led
- Ruotino di scorta
- Deflettori anteriori fumè - Antennino Short
Avatar utente
dadimat
Utente
Utente
Messaggi: 83
Iscritto il: domenica 24 marzo 2019, 18:18
Località: italia
    unknown unknown

Messaggio da leggere

Io quando smanetto a quadro acceso,uso sempre il carica batterie collegato ,in modo da non stressare troppo la batteria
enryfox
Utente
Utente
Messaggi: 94
Iscritto il: giovedì 24 maggio 2018, 16:10
Località: Milano
    Mac OS X Firefox

Messaggio da leggere

In quattro anni ho cambiato 2 batterie, 5 anni con una sola batteria pere me sarebbe un miraggio. Purtroppo ho la fortuna/sfortuna di fare molti viaggi brevi (sotto i 10 km) per cui, evidentemente la batteria non si carica per bene. Ma mi sembra ridicolo mettermi a fare 100 km in autostrada solo per ricaricare la batteria...
Rispondi